Natale 2020

In foto: riproduzione del presepe del 1966 sul ponte sul rio Stava a Tesero.
Archivio Amici del presepio di Tesero

È trascorso un anno a dir poco strano, che ci ha visto tutti condizionati nei nostri rapporti. La pandemia ci ha imposto nuovi modi di comunicare e anche noi della Fondazione Stava 1985 non siamo rimasti con le mani in mano.

La pagina Facebook e il sito stava1985.it, rielaborato nella grafica, nei contenuti e nelle prestazioni informatiche, che può essere consultato con personal computer, tablet e smartphone, hanno comportato un impegno gravoso, compensato in pieno dagli oltre 15.000 accessi registrati sul sito nel 2020 con circa 210.000 pagine visitate, oltre il 20 per cento delle quali in inglese e tedesco, e dai commenti lusinghieri affidati al guestbook.

Anche il trentacinquesimo anniversario è stato ripensato, non nei contenuti, ma  nella comunicazione: la diretta radiofonica, televisiva e streaming della Santa Messa di suffragio, resa possibile dalla Provincia Autonoma di Trento, ha permesso di raggiungere una platea vastissima: i soli canali Internet della Provincia di Trento hanno registrato infatti 50 mila contatti e 14 mila ascoltatori, ai quali si aggiungono, in numeri non controllabili ma sicuramente più elevati, gli ascoltatori della radio e gli spettatori della televisione.

E ancora le conferenze, alcune in presenza altre online, e la didattica a distanza per la quale ci pervengono richieste da numerosi Istituti scolastici che, non potendo portare gli studenti a Stava per la giornata di educazione ambientale e formazione alla responsabilità civile e d’impresa, non vogliono tuttavia rinunciare a questo importante momento formativo.

Il Natale che stiamo per vivere è velato di cordoglio per i tanti che ci hanno lasciato. Auguriamo un Natale sereno e un anno 2021 migliore di quello trascorso e confidiamo nel Suo sostegno per permetterci di portare avanti le tante iniziative volte a coltivare la “memoria attiva” dei fatti di Stava e per far in modo che i 268 uomini, donne e bambini uccisi il 19 luglio 1985 in val di Stava non siano morti invano.

Clemente Deflorian
Associazione 19 luglio val di Stava

Carlo Dellasega
vicepresidente Fondazione Stava 1985 Onlus

Graziano Lucchi
presidente  Fondazione Stava 1985 Onlus    


Donazioni alla Fondazione Stava 1985 Onlus vanno versate con bonifico bancario:

EUR IBAN: IT98 S081 8435 6400 0000 2152 366 – BIC: CCRTIT2T50A

Cassa Rurale Val di Fiemme I – 38038 Tesero (Trento), piazza Cesare Battisti 4

Versione PDF stampabile