Blog

Gli studenti della vostra scuola conoscono il disastro di Stava?

Gli studenti della vostra scuola conoscono il disastro di Stava?

Le tematiche ambientali sono di forte attualità e, in particolare, il mondo della scuola le affronta quasi quotidianamente con gli studenti. Perché quindi non prendere spunto dal "caso di Stava" per parlarne? Il crollo delle discariche della miniera di fluorite in val di Stava, il 19 luglio del 1985 (ricorreranno fra alcuni mesi i 35 anni dal disastro), è un evento di storia contemporanea che ha fortemente condizionato la pianificazione territoriale in Trentino e ancora oggi la conoscenza delle scelte e degli errori allora fatti sul territorio, scelte che hanno causato la catastrofe, apre le porte su un percorso ricco

Il Centro Stava 1985

Orari del Centro Stava 1985 per l’autunno

Il Centro Stava 1985 sarà aperto al pubblico ogni giovedì e ogni domenica con orario dalle 15 alle 18. E' possibile prenotazione per gruppi al di fuori degli orari indicati. Orari e informazioni Didattica per istituti scolastici

Guestbook

25/07/2020Complimenti per l'importantissimo lavoro che svolgete.Anna - tratto dalla pagina Facebook @stava1985 24/02/2020Grazie per il lavoro di volontariato: il memoriale racconta in maniera chiara questa tremenda disgrazia e il video è molto semplice e commovente. Complimenti alla Fondazione . GrazieWalther e Alessandra - Bologna 24/02/2020Grazie per il lavoro di volontariato: il memoriale racconta in maniera chiara questa tremenda disgrazia e il video è molto semplice e commovente. Complimenti alla Fondazione . GrazieWalther e Alessandra - Bologna 14/02/2020Impressionante! Grazie per il lavoro che fate per tenere vivo il ricordo.Marta e Adriano 20/10/2019Grazie della visita e delle parole dette. E' un racconto

Anni '40 del Novecento - Vista dall'alto

La “chenàra’

[vc_row][vc_column][vc_column_text]L’essicatoio per la produzione di semi di conifera era l’edificio forse più originale della via Mulini a Tesero. Il nome "chenàra", con il quale era chiamato l'impianto, deriva da "chèni", il termine localmente usato per indicare gli strobili o pigne di conifera. I forni e vari macchinari consentivano l'essicazione degli strobili, l'estrazione dei semi, la loro pulitura e conservazione. La "chenàra", costruita nel 1860 al posto di un vecchio mulino, rimase in funzione fino al 1977. Funzionamento Il canale (ròsta), con l'acqua proveniente dal Rio Stava, alimentava una turbina modello “Francis” verticale custodita all’esterno in un ambiente apposito. L’ingranaggio era

La valle di Stava

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Situata in Trentino, più precisamente sulla destra orografica di Fiemme, la valle di Stava è il solco vallivo che si estende geograficamente da nord-est a sud-ovest, sud, incurvandosi leggermente al suo centro all'altezza della conca di Stava. Viene percorsa dal rio omonimo che nasce nel gruppo dolomitico del Latemar (2846 m) e sfocia nel torrente Avisio, dopo un percorso di 8.5 km. La valle è incorniciata da alcune montagne delle Dolomiti Occidentali che, dal 2009, sono parte del Patrimonio Mondiale dell'Unesco. A nord della vallata si trova la catena del Latemar (2846 m), formata da rocce di tipo dolomitico e

Anniversari

- Ultimo aggiornamento 4 agosto 2020 - Il 19 luglio di ogni anno è per Tesero e Stava il giorno della memoria. Nel rispetto delle norme emanate al fine di contenere il rischio di trasmissione del virus SARS-CoV-2, l’unico momento per celebrare il trentacinquesimo anniversario della catastrofe è stata la Santa Messa in suffragio delle Vittime che è stata presieduta sul cimitero monumentale dall’Arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi. Il rito religioso è stato trasmesso in diretta televisiva e streaming alle ore 10 del 19 luglio 2020 per permettere a chiunque di seguire l’evento anche senza essere fisicamente presente sul

La Via Crucis e la S.Messa di suffragio

Nel luglio del 1986, primo anniversario della catastrofe, la Parrocchia di Tesero decise di dedicare al suffragio delle vittime una Via Crucis lungo la Val di Stava e una Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Tesero. Ancora era ben impressa nella memoria l’intensa Messa esequiale in suffragio delle vittime del 21 luglio del precedente anno, celebrata nella parrocchiale di S.Eliseo dall’Arcivescovo di Trento Alessandro Maria Gottardi e dal Cardinale di Milano Carlo Maria Martini, alla quale aveva presenziato anche l’allora Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga. Dal 1986, ogni anno, nella serata della vigilia, si tiene la Via Crucis, con

Gli anniversari

- Ultimo aggiornamento 4 agosto 2020 - Il 19 luglio di ogni anno è per Tesero e Stava il giorno della memoria. Nel rispetto delle norme emanate al fine di contenere il rischio di trasmissione del virus SARS-CoV-2, l’unico momento per celebrare il trentacinquesimo anniversario della catastrofe è stata la Santa Messa in suffragio delle Vittime che è stata presieduta sul cimitero monumentale dall’Arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi. Il rito religioso è stato trasmesso in diretta televisiva e streaming alle ore 10 del 19 luglio 2020 per permettere a chiunque di seguire l’evento anche senza essere fisicamente presente sul

35° anniversario

Pur in forma minore, nel rispetto delle norme emanate al fine di contenere il rischio di trasmissione del virus SARS-CoV-2, la celebrazione del trentacinquesimo anniversario della catastrofe ha visto, grazie alla diretta televisiva curata dalla Provincia Autonoma di Trento, una partecipazione estremamente ampia, che è andata ben oltre i confini della provincia. L’unico momento per celebrare l’anniversario è stata la Santa Messa in suffragio delle Vittime che è stata celebrata domenica 19 luglio alle 10 sul cimitero monumentale delle Vittime ed è stata presieduta dall’Arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi. Il rito religioso è stato trasmesso in diretta televisiva e

Anniversario in forma minore ma con una partecipazione estremamente ampia

Pur in forma minore, nel rispetto delle norme emanate al fine di contenere il rischio di trasmissione del virus SARS-CoV-2, la celebrazione del trentacinquesimo anniversario della catastrofe ha visto, grazie alla diretta televisiva curata dalla Provincia Autonoma di Trento, una partecipazione estremamente ampia, che è andata ben oltre i confini della provincia. L’unico momento per celebrare l’anniversario è stata la Santa Messa in suffragio delle Vittime che è stata celebrata domenica 19 luglio alle 10 sul cimitero monumentale delle Vittime ed è stata presieduta dall’Arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi. Il rito religioso è stato trasmesso in diretta televisiva e

Il Centro Stava 1985 è dotato del sensore Fybra

Il Centro Stava 1985 è stato dotato del sensore Fybra che rileva la qualità dell’aria negli ambienti chiusi messo a punto dalla start-up FBP Future is a Better Place. FBP, che si è aggiudicata la quinta edizione del Klimahouse Future Hub Award 2020 e il premio speciale dell’Agenzia CasaClima 2020, ha concesso infatti in uso gratuito alla Fondazione Stava 1985 il sensore che rileva la quantità sia di CO2 che di aerosol nella sala proiezione e avvisa, grazie ad un algoritmo basato sulla intelligenza artificiale, quando si rende necessario il ricambio dell’aria nel locale. Presentazione Fybra Aziende Presentazione Fybra Scuole