Il percorso didattico nel Centro Stava 1985

Il percorso didattico

Il percorso didattico racconta la storia della miniera e dell’impianto di arricchimento del minerale di Prestavèl, spiega cos’è e a cosa serve la fluorite, descrive la costruzione e la crescita della discarica e il suo crollo catastrofico e illustra le cause e le responsabilità del crollo così come furono stabilite nel procedimento penale.

Su una parete realizzata con le reti del vibrovaglio del vecchio impianto di frantumazione della roccia e in una vetrina sono esposti degli oggetti relativi all’attività mineraria a Prestavèl nonché lo schema della miniera e degli impianti minerari in pianta e in sezione.

Uno schermo a cristalli liquidi mostra le immagini della RAI di Trento riprese dall’elicottero in val di Stava poche ore dopo il crollo della discarica.

Nella sezione dedicata al 19 luglio i visitatori sono accompagnati dalla voce di Andrea Castelli, noto attore trentino, che narra loro quanto avvenuto quel giorno e possono ammirare il modello in bronzo del monumento alle Vittime di Stava posto nel cimitero delle Vittime a Tesero.

Ingresso

Il carrello su binario, colmo di frammenti di roccia provenienti dal monte Prestavèl, porta immediatamente il visitatore a contatto con il mondo minerario. Le seguenti immagini a 360°, integrate con testi e ulteriori elementi multimediali, permettono un tour virtuale all’interno del Centro Stava 1985.

Corridoio

Il corridoio permette l’accesso alla sala multifunzionale utilizzata abitualmente per la proiezione del film “Stava 19 luglio” ma anche luogo per conferenze, incontri di approfondimento, laboratori didattici. Una parete in vetro, che separa il corridoio dall’ufficio, è arricchita da un planisfero dove sono riportati i luoghi degli incidenti rilevanti dovuti al crollo di discariche minerarie di cui si ha conoscenza avvenuti prima e dopo il disastro di Stava.

Sala multifunzionale

La sala è dotata di 36 posti a sedere che possono essere integrati fino a circa 50 posti (indicativamente il numero di un gruppo che arriva al Centro con un autobus). L’ampio schermo e l’impianto dolby sound round la rendono ideale per conferenze, incontri didattici, proiezioni. Abitualmente viene proiettato il film “Stava 19 luglio”. La sala è inoltre dotata del sensore Fybra che rileva la qualità dell’aria negli ambienti chiusi.

Il percorso

Attraversando nuovamente il corridoio inizia il vero e proprio “percorso didattico” che con immagini, testi, oggetti approfondisce genesi, cause e responsabilità del disastro.

La miniera di Prestavèl: 

  • Una valle dalla storia antica
  • Il giacimento e l’estrazione della fluorite
  • Le società concessionarie
  • Il minerale estratto
  • L’impianto di arricchimento del minerale
  • I bacini di decantazione di residui minerari

19 luglio 1985: 

Alle 12.22’55” del 19 luglio 1985 cede l’arginatura del bacino superiore che crolla sul bacino inferiore che a sua volta crolla.

L’evento:

  • Le cifre della catastrofe
  • I titoli dei giornali
  • I soccorsi
  • I funerali
Dopo la catastrofe:

  • Il processo
  • Le cause del crollo
  • La “verifica di stabilità” del 1975
  • Le responsabilità
  • Il Papa a Stava
  • In udienza al Quirinale
Ricostruzione e analogie:

  • La ricostruzione
  • Le altre miniere
  • Immagini di prima e dopo
  • La catastrofe del Vajont e i disastri del Cermis
Approfondimenti: La genesi – Il crollo – Le cause – Le responsabilità del disastro della val di Stava