Relazioni annuali

Relazioni annuali

I documenti allegati riassumono l'azione progettuale della Fondazione Stava 1985 Onlus nell'ultimo anno solare. Relazione di consuntivo attività e progetti realizzati nell'anno 2019 Piano iniziative e progetti per l'anno 2020 Il seguente grafico fotografa l'operatività del Centro Stava 1985:

Il progetto biennale di formazione per operatori

- Ultimo aggiornamento 25 luglio 2020 - Il Piano Giovani di Zona, promosso dalla Comunità Territoriale della Valle di Fiemme e dalla Provincia Autonoma di Trento - Politiche giovanili, stimola il confronto fra scuola, modo giovanile, realtà culturali e aziende del territorio su tematiche quali la cittadinanza attiva, il rapporto scuola-lavoro, le problematiche sociali. La Fondazione Stava 1985 ha aderito al Piano Giovani 2007 ed a quello dell'anno successivo curando la formazione di giovani operatori didattici. La formazione era finalizzata a fornire ai ragazzi - di età fra i 15 e i 19 anni - competenze sufficienti per poter gestire

I progetti editoriali

- Ultimo aggiornamento 22 maggio 2020 - Per informare circa la genesi, le cause e le responsabilità della catastrofe, la Fondazione ha nel tempo collaborato alla realizzazione e in taluni casi coprodotto degli strumenti informativi editoriali a vari livelli di approfondimento. Le pubblicazioni 2020 - "I paesaggi minerari del Trentino – Storia e trasformazioni” - 362 pagine - contiene “La gestione dei rifiuti nell’industria mineraria. Il caso di Stava” 2010 - "Stava, 19 luglio 1985" - testo teatrale - 82 pagine2010 - "Stava - Tesero, La ricostruzione e la memoria" - 228 pagine2009 - "Sgorigrad - Stava, Identiche sciagure" -

Conferenze e seminari

- Ultimo aggiornamento 20 dicembre 2019 - La Fondazione Stava 1985 Onlus mette a disposizione la propria rete di esperti e la propria infrastruttura, nata con la Fondazione stessa e sviluppatasi nell'ambito del Master SIGEO, per interventi mirati di formazione su tematiche tecniche e di responsabilità individuale e d'impresa. Il percorso didattico itinerante allestito presso università ed enti diviene strumento di supporto a seminari rivolti agli studenti universitari, agli “addetti ai lavori” e agli amministratori di aziende ed enti pubblici che hanno la responsabilità di sistemi geotecnici.   La pianificazione e l'organizzazione di seminari, in Italia e all'estero, supportati in molti

Il progetto formativo per gli istituti scolastici

- Ultimo aggiornamento 20 agosto 2019 - La Fondazione Stava 1985 ha sviluppato un'articolata proposta formativa  rivolta alle classi terze delle scuole primarie di secondo grado (terze medie) e agli istituti scolastici secondari e professionali. Oltre alla visita al Centro Stava 1985, frequentato dagli studenti fin dal 2004, le classi possono richiedere la presenza di un esperto della Fondazione presso il proprio istituto. Nell'incontro, della durata di 90 minuti, parole, immagini ed elementi multimediali permetteranno l'approfondimento di “Genesi, cause e responsabilità della catastrofe di Stava”.L'attività formativa, sostenuta dalla Presidenza del Consiglio della Regione Trentino Alto-Adige, non ha nessun costo per

Progetto Emtask

- Ultimo aggiornamento 26 giugno 2019 - L'Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con Agenzia regionale per la sicurezza ter ritoriale e la protezione civile Emilia-Romagna, Arpae Emilia-Romagna, Comune di Modena, Direzione Regionale Vigili del Fuoco Emilia-Romagna ed Esercito Italiano organizza periodicamente un percorso formativo che intende fornire ai partecipanti una solida preparazione di base e competenze interdisciplinari che possano favorire un approccio olistico nella previsione, prevenzione e gestione delle emergenze, al fine di operare in modo consapevole e integrato in caso di eventi calamitosi. Il Corso offre un percorso formativo che tiene conto delle esigenze nazionali e

Il progetto Master Sigeo

- Ultimo aggiornamento 31 ottobre 2008 - MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ANALISI E GESTIONE DI SISTEMI GEOTECNICI PREMESSAIl crollo dei bacini di decantazione degli sterili residuati dal trattamento per flottazione della fluorite di Prestavel in Val di Stava, avvenuto il 19 luglio 1985, provocò la morte di 268 persone e ingenti danni materiali e ambientali.Per dimensioni e numero di vittime quella della Val di Stava è una delle più gravi catastrofi al mondo dovute al collasso di strutture geotecniche.Stando a quanto evidenziato nelle sentenze del procedimento penale che si sono concluse con la condanna di dieci imputati riconosciuti